Ovunque volgiamo lo sguardo, imbattiamo in persone che, guardando nella fotocamera del proprio smartphone, assumono espressioni fuori dall’ordinario per poter scattare un simpatico selfie. Questa tendenza, però, può diventare vera e propria esigenza nel momento in cui il bisogno di immortale una foto importante diventa prioritario come quando ci si ritrova in viaggio di nozze accompagnati dall’imbarazzo di fermare i passanti per chiedere loro la cortesia di improvvisare fotografi.

10 (1)1 (8)

In soccorso a tale circostanza, quest’oggi intervengono tecnologie semplici ma sofisticate come i bastoni per i selfie che sembrerebbero aver del tutto sovrastato i programmatici autoscatti da fotocamera eliminando l’incombenza di calcoli improvvisati affinché si possa raggiungere in tempo utile il luogo prestabilito.

Per un ricordo degno di nota, però, è bene conoscere alcuni piccoli trucchi basilari a partire dalla scelta del proprio profilo migliore evitando inquadrature controluce. Fondamentale è anche la preferenza dello sfondo e dell’inserimento di eventuali distrattori come gli occhiali da sole atti a mascherare eventuali imperfezioni momentanee. Passo successivo, infine, è quello relativo alla posizione del cellulare che deve sempre essere pochi centimetri più in alto rispetto allo sguardo prestando attenzione ad abbassare leggermente il mento onde evitare foto evidenzianti un viso poco disteso.

1 (1) - Copia1 (11)

Dopo tutto, giocare con diverse prospettive ed espressioni originali non è solo una classica norma da rispettare ma è innanzitutto una modalità alternativa di divertimento avente un vantaggio unico: la gradita possibilità di catturare quella complicità che rende unica ed irripetibile una coppia di innamorati tra sorrisi spontanei e sguardi ricchi di progetti per un futuro appena iniziato.

LASCIA UN COMMENTO